venerdì 11 settembre 2009

Nuove pitture rupestri

Siamo abituati spesso a vedere grafiche barocche e dettagliate, immagini stravolte da ore di Photoshop, sovrapposizioni, livelli, ridondanze di forme e colori.

Per questo, scoprire ogni tanto qualcuno che lavora intenzionalmente minimal è, inutile dirlo, un vero piacere.
È il caso di Stefan Dziallas e del suo Iconwerk: progetta icone a tutto campo,
dalle interfacce dei navigatori satellitari ai software della Corel, dall'infografica per Bloomberg alla manualistica Cisco. Sono belle, chiare, ben realizzate e, come dice lui stesso "raccontano piccole storie". Per chi è interessato, si può anche scrivere un pezzo di racconto attraverso il progetto Siruca: un font che coinvolge chiunque abbia voglia di disegnare un pittogramma per espandere il set.

1 commento:

MmAaXx ha detto...

le icone hann orotto le balle.
ogni tanto e` molto meglio una bella scritta e basta.