mercoledì 20 luglio 2011

Il tempo delle mele

Beh, non siate stupiti: conoscete già la mia fissazione per Apple. Mi permetto dunque due piccole notizie sul gigante di Cupertino. Anzitutto, sto leggendo "Steve Jobs. L'uomo che ha inventato il futuro", di Jay Elliot e William L. Simon (Hoepli, 2011). Il signor Elliot, per chi non lo conoscesse, è stato per lungo tempo Senior Vice President di Apple: un uomo, quindi, molto vicino a Steve Jobs. Da una personalità tanto vicina al CEO di Apple, onestamente, mi aspettavo di meglio.
Il libro insiste, ogni poche righe, su un tono didattico/paternalistico che mi ricorda molto quei corsi di formazione per manager (o, peggio ancora, le lezioni di autostima in videocassetta, le riunioni della Just o certi rumors su Scientology).
Sembra, insomma, che il signor Elliot voglia a tutti i costi insegnarci il mestiere di manager, anziché raccontare davvero la vita di Steve Jobs. Poi, intendiamoci: tra una pagina e l'altra traspare molto dell'uomo Jobs: le sue manie, le sue fissazioni, le sue straordinarie idee, le sue capacità. Ma, ad essere onesti, resto dell'opinione che "Nella testa di Steve Jobs" di Leander Kahney sia un libro decisamente più interessante.


Storie di Apple, dunque. E quale miglior modo per ripercorrere la storia dell'azienda di Cupertino di questa bella infografica? Per inciso: il mio ingresso nell'universo Apple risale al primo mitico iMac del 1998 (quelli colorati, per capirci).

3 commenti:

Laura ha detto...

Qualche giorno fa ammettevi di essere nerd, con questo post hai tolto ogni dubbio sulla questione!

Il mio primo mac era l'iMac del 2000, la serie dopo il tuo se ho capito bene. Il mio era rosso e bellissimo. Ce l'ho ancora ma. poverino, ha qualche problema.
Resta comunque un fantastico soprammobile.

Ah... penso che per l'estate opterò per letture più leggere!

Gianluca ha detto...

Il primo mac sul quale abbia messo le manine era un LCIII, il famoso "pizza box".
Il primo veramente mio era il Performa 5400/160, seguito dal G4/400, iBook bianco e blu, iBook Bianco, Titanium G4 e poi tre MacBookPro...

OniceDesign ha detto...

@Laura: beh, in effetti la foto sull'head del blog è vecchia, da qualche mese ho anche gli occhiali con la montatura spessa...

@Gianluca: complimenti! Io mi vergogno a dirlo, ma prima del 1998 ho fatto ben 10 anni fuori da Apple. Il mio primo computer (1988) era un Amstrad 8086, leggeva solo i vecchi dischi da 5"1/4, era senza hard disk e Windows non c'era ancora. Al suo posto, soltanto il caro vecchio prompt di DOS... che ricordi!