lunedì 31 agosto 2009

Saper fare, saper usare


Una piccola puntualizzazione. Un amico mi ha chiesto, in occasione della pubblicazione degli ultimi tutorial in Illustrator, perchè divulgassi così a cuor leggero i miei "segreti del mestiere". Perchè, con così tanta facilità, rendessi partecipi gli altri di una conoscenza guadagnata a forza di tentativi, prove, fallimenti ed esperienze sul campo.

Di primo acchito mi sarei giocato la sempre ottima carta 2.0. È finita l'era dei professionisti arroccati nelle loro torri d'avorio, a scartabellare chissà quali segreti innominabili, a sudare per pochi clic e combattere la medesima battaglia del vicino sconosciuto. I tempi moderni (e la rete, of course) insegnano a condividere le informazioni, a prendere e restituire nozioni, a far parte di una community ricca e intraprendente.

Ma ci ho pensato un secondo, ed in realtà la risposta è stata un'altra.
Saper fare un effetto 3D in Illustrator non è un segreto del mestiere. Il vero segreto è sapere quando e se usarlo, in che contesto, con che valori, con che messaggi.

Rischiavo in prima persona, di cadere nell'errore che -credo- distingue creativi ed esecutivi: confondere i mezzi con i fini. Comunicare con successo è il fine. Illustrator, InDesign, i font, i colori, le forme, la fotografia e tutto il resto del nostro bagaglio sono, a conti fatti, mezzi. Saperli usare in modo appropriato è l'unico vero segreto del nostro mestiere.

3 commenti:

kreatore ( ha detto...

"saper fare, saper usare" la possiamo condensare semplicemente in condivisone della conoscenza. ;)

CyberLuke ha detto...

Spero che in futuro potremo disporre ben altro che di Photoshop o Illustrator... non ho idea di cosa, ma prima o poi compiremo un balzo analogo a quello tar caratteri trasferibili e desktop publishing.

MmAaXx ha detto...

esatto!

parole sante.