mercoledì 14 gennaio 2009

Questione di carattere

Tutti quanti abbiamo le nostre fisse con i font. Personalmente, ho passato una lunga fase della mia vita innamorato del caro vecchio Officina Sans Serif; poco dopo, ho scoperto il DIN; allo stesso modo, sono a tutt'oggi appassionato di Helvetica Neue ma non ho mai sopportato Frutiger e Futura. Questione di gusti, se volete. Ultimamente ho scovato in rete tre font gratuiti, molto ben fatti.

Aller (Danmarks Medie) è disponibile addirittura in 4 estensioni (Light, Regular, Bold, Display) con relativi corsivi. Molto leggibile anche in piccolo, ottimo per body-copy: basta evitare le parole con la Q (non riesco proprio a farmela piacere...).


Steelfish (Larabie Fonts) non ha estensioni, ma si comporta benissimo con i grandi titoli di stile moderni. Attenzione perchè è particolarmente condensed, se usato in piccolo si sfiora l'illeggibilità; meglio il maiuscolo del minuscolo.


Anche Megalopolis (Smeltery) non è l'ideale per lunghi testi ma se la gioca bene su head d'impatto. Delle minuscole apprezzo soprattutto le piacevolissime curve di W, X e Y e lo stile vagamente cartoonesco. Ricorda un po' certi titoli (quelli in outline) degli articoli su Rolling Stone, per chi se ne intende.

4 commenti:

Mr Kuzio ha detto...

Graaande! ;)

Teo Cato ha detto...

effettivamente quella "q" un pò fastidio lo crea... sarà anche perché vista vicino alla "p" la fa sembrare allineata più in basso... adesso me le scarico e le provo hihih grazie!

CyberLuke ha detto...

Ottima idea... presto un clone sul mio blog! ;)
A proposito, benvenuto nel mio colonnino di blog preferiti.

100% FAKE ha detto...

grazie CyberLuke! ricambio immediatamente!