giovedì 1 settembre 2011

Pinterest: la bacheca perfetta


Dopo un rinfrancante mese di assenza, ci pensa mia moglie (che è una specie di Indiana Jones dei social in rete: è su Twitter e Facebook da tempi davvero non sospetti) a regalarmi una nuova chicca. Occupandomi di design e navigando la rete, continuo ad imbattermi in tonnellate di meravigliose idee, poster, grafiche, caratteri, fotografie, citazioni e quant'altro: e regolarmente finisco per intasare i preferiti con i relativi url o, peggio ancora, l'hard disk con cartelle di immagini scaricate.

Ho provato Tumblr, ho provato StumbleUpon, ma nessuno mi soddisfaceva. E poi, ho scoperto Pinterest. L'iscrizione è gratuita, e vi regala un pulsante "Pin It" da apporre sulla barra preferiti del vostro browser. Quando qualcosa vi colpisce, navigando per la rete, cliccate "Pin It" e archiviatela nella Board più opportuna. Aggiungete un pizzico di social (Like, Repin, Amici, Commenti), un'interfaccia interessante e la relativa app per iPhone.

Risultato: date un'occhiata al mio Pinterest, sarà come fare un breve viaggio nella mia testa. Spettacolare e consigliatissimo.

4 commenti:

vio-yersinia ha detto...

diciamo che è proprio una droga...la cosa più utile è che oltre a salvare le immagini salva anche il link, cosa non da poco quando poi si devono citare le fonti!

CyberLuke ha detto...

Molto interessante.
Io mi sono tumblerizzato, ma potrei prendere seriamente in considerazione questa "bacheca tematica".
La sola cosa che mi lascia perplesso è che tutti questi strumenti (blog, tumbler,iCloud, siti eccetera) diventano inaccessibili se, per un motivo x, viene a mancare una connessione alla rete.
E l'Italia non è esattamente l'America, ricac di reti wi-fi gratuite.
È certamente la strada... ma per noi è un po' più in salita che per altri.

Laura ha detto...

Per me da alcuni mesi è come una droga. Mi ci faccio un paio di giri al giorno per controllare cosa trova di interessante la gente.
Purtroppo non ho potuto iscrivermi perchè richiedono un account facebook o twitter (che non ho!). A facebook non voglio cedere, magari farò un pensierino a twitter....

AnnaLee ha detto...

meglio di pearltrees?